Sulle ali della cicogna Nilou debutta la Scuola del Racconto & della Favola di Guido Conti e Guaraldi Editore

Insegnare a leggere per imparare a scrivere

TestataIl mondo è narrazione. Ci si educa sempre alla narrazione, ma scrivere un racconto, uno sceneggiato per un film, un fumetto, una favola, implica tecniche di narrazione molto diversificate fra loro. Imparare a leggere e scrivere bene serve enormemente, a tutti, nella quotidianità, nel proprio lavoro. A noi la lettura e la scrittura interessano come luoghi in cui si coltiva ed esercita la fantasia, ad ogni età.

Il nostro è un “laboratorio editoriale”. Una esperienza a tu per-tu con un autore/redattore che ha fatto della scrittura il proprio destino. Ma anche una concreta possibilità di pubblicazione: lo staff di GuaraldiLAB lavorerà infatti con ogni partecipante per realizzare il progetto di pubblicazione del lavoro svolto.

La nostra Scuola prevede una radicale biforcazione:

  • la Scuola del Racconto & della Favola a cui verranno dedicate le quattro lezioni riportate sotto e dislocate in altrettanti inediti weekend invernali sulle colline riminesi. Vi indagheremo gli autori che hanno fatto la storia del racconto breve e i grandi scrittori di libri per ragazzi che sono riusciti a costruire un immaginario, un mondo intorno alle loro storie, in certi casi anche grazie alle loro uniche illustrazioni. (ISCRIVITI SUBITO)
  • la Scuola del Romanzo breve – in collaborazione con il Master e il CdL in Giornalismo e Cultura Editoriale di Parma – che si svolgerà presso l’Università degli studi di Parma fra il 23 gennaio e il 13 febbraio 2015 (il calendario dettagliato dei corsi verrà pubblicato a stretto giro, anche sulla nostra pagina Facebook).


DATE E TEMI DELLA SCUOLA:

14-15 novembre, “IL SOGNO NELLA LETTERATURA E NEL CINEMA“:

POE, KAFKA, FELLINI (ricordando il 21° anniversario della scomparsa).

V2-P010 I fondatori della narrazione moderna come Poe e Kafka hanno qualcosa di onirico, di surreale che si collega perfettamente al modo di girare di Fellini, un sarcasmo e un umorismo complesso che li fa diventare tre campioni della narrazione moderna. Analizzeremo i modi e le forme del racconto, ci aiuteranno a capire e a lavorare sul racconto breve e brevissimo. Di Fellini parleremo non solo del suo cinema, ma delle sue narrazioni prima che diventasse regista. Un umorista surreale e sarcastico che ha molto da insegnarci.

 

21-22 novembre, “I PERSONAGGI E LA SCRITTURA UMORISTICA” GUARESCHI, ZAVATTINI, CHESTERTON


guareschi
Ci sono umoristi che affrontano diversi generi, Zavattini il racconto breve tra cronaca e invenzione, Guareschi il racconto breve visto come un capitolo o un momento di una epopea; dall’altra Chesterton che individua il racconto breve come un modello per il racconto giallo. Tre umoristi diversi tra loro che si illuminano reciprocamente proprio perché simili e diversi. Inventori di personaggi che hanno segnato un’epoca e hanno raccontato un secolo lontano dal romanzo reiventando il genere del racconto fra tradizione e modernità.

 

28-29 novembre, “L’ILLUSTRAZIONE NEL LIBRO PER RAGAZZI” SAINT-EXUPERY, ROAL DAHL, LUIS SEPULVEDA

il-piccolo-principe_3037 La storia della letteratura moderna è costellata da piccoli grandi miracoli: libri per ragazzi (indispensabili per gli adulti) illustrati dai propri autori. O da disegnatori prodigiosi come Mazzanti, Mussino, Cavalieri, Topor, Jacovitti, ecc. che hanno illustrato Pinocchio. Il libro illustrato è a tutti gli effetti un’opera d’arte. Chi non ha amato la storia del Piccolo principe, chi non si è commosso davanti alla Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare o assaporando la Fabbrica di cioccolato? A introdurci in questo mondo della meraviglia e del fantastico, due numeri uno dell’illustrazione: Roberto Meli e Andrea Rauch.

 

12-13 dicembre, “SCRIVERE E DISEGNARE FAVOLE” ANDERSEN, COLLODI, CONTI (in occasione del lancio della favola “Il volo felice della cicogna Nilou”, RCS Editore)

Pagine da Collodi_Piccini_Pinocchio riminese Andersen e Collodi, due scrittori dell’Ottocento che hanno reinventato la favola antica, ponendo le basi per la favola moderna, con un successo planetario. Perché questo successo, qual è la ricetta che ci insegnano? Qual è la loro modernità? Perché pochissimi hanno fatto tesoro dei loro insegnamenti? Proviamo a leggere e a scardinare i meccanismi narrativi di questi scrittori che ci aiuteranno a scrivere favole moderne, intelligenti e si spera piene di “sugo”, di contenuti “etici” più o meno nascosti.

 

SEDE, ORGANIZZAZIONE E COSTI:

La Scuola ha sede – e dove altrimenti? – nella “Casa dell’Editore”, un grande casolare di campagna voluto da Guaraldi per realizzare i suoi progetti creativi, un “casone” pieno di libri sul colle di Covignano, alle spalle di Rimini. Da cui si può guardare un inedito mare d’inverno.

  • Venerdì pomeriggio : ricevimento e cena rustica di benvenuto nei dintorni:
  • Venerdì sera : incontro collettivo di conoscenza e predisposizione del programma didattico
  • Sabato mattina : lezione magistrale di Guido Conti sul tema del weekend
  • Sabato pomeriggio : esercitazione e scrittura individuale
  • Sabato sera : cena di congedo in un ristorante limitrofo e lettura degli elaborati.

SINGOLO WEEK-END: 270 € (senza pernottamento: 200 €)

INTERO CORSO di 4 week-end: 900 € (senza pernottamento: 620 €)

Il costo è comprensivo di uno/due pernottamenti, due cene nelle trattorie dell’entroterra, e della pubblicazione in e- Book dell’esito del lavoro (solo per i partecipanti all’intero corso).
Disponibilità: minimo dodici, max ventiquattro partecipanti. Alloggiamento presso la “Casa dell’Editore” o nei bed&breakfast limitrofi.

Iscrizioni obbligatorie almeno una settimana prima delle date prenotate con l’invio del modulo di pre-iscrizione, del curriculum e di un proprio lavoro creativo a info@guaraldi.it
Telefono: 0541.742974 (int.224) / 340.4152496