Categorie
generale

Renato Barilli – Tutto sul Postmoderno

Il Post-modernismo sguazza, si immerge,
nelle frammentate e caotiche correnti del cambiamento
come se non esistesse che cambiamento

David Harvey

Renato Barili, critico d’arte e di letteratura fra i numeri uno in Italia, dopo aver contribuito a mettere dei punti fermi agli snodi essenziali della nostra storia recente con tanta carta stampata, si riconferma innovatore. Accompagnato dai tipi della Guaraldi Editore sperimenta le pratiche dell’eBook e del Print on Demand per la sua ultima pubblicazione “Tutto sul postmoderno”. Un’operazione che si trova in perfetta sincronia con il tema centrale dell’opera.

Se scorriamo l’Enciclopedia Treccani.it infatti leggiamo che “il postmodernismo è contrassegnato, secondo i suoi teorici, dall’accantonamento del modello estetico modernista…” E chi altri è il simbolo della modernità se non Gutemberg con la sua colossale scoperta? Cosa se non la stampa?
E continua: “… si rivela in una molteplicità stilistica che riscopre la valenza liberatoria di pratiche condannate dall’ortodossia modernista, come l’eclettismo e il revival.” Al nostro libro digitale si accompagna la possibilità della copia cartacea singola, quella unica, personalizzata, preziosa, il revival dell’incunabolo…

Con queste modalità l’autore si preoccupa di dare una linea interpretativa per risolvere parecchie questioni relative allo studio del postmoderno, in maniera colloquiale e sintetica, senza l’ambizione di fare un discorso esauriente in termini quantitativi, ma con la volontà di dipanare un intricato filo logico e cronologico. Chiarisce innanzitutto cosa si intende per età moderna e cosa per età contemporanea, intraprende la strada del postmoderno a partire dalla sua alba, tra fine ‘700 e inizio ‘800, continuando con il mezzogiorno e le sue avanguardie storiche del ‘900, per finire con la lunga attuale fase autunnale .

L’eBook in formato PDF, ePub e Kindle è disponibile su guaraldi.it e su tutti gli altri store on-line di e-commerce a soli 6,99 euro e potete ritrovare le sue atmosfere nello studio in Secon Life di GuaraldiLAB.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.