Month: giugno 2014

Romanzo Tre Uomini. Di Andrea Conti

Se mi chiedi “Perché scrivi? Vuoi diventare famoso?”.
Ti rispondo “Perché corri? Perché preghi? Perché ami? Perché fai tutto quello che fai?”
La verità è che non esiste una risposta. Il libro non è il fine. Il libro è il mezzo. Come un’autostrada che ti scorre dentro.
Tre Uomini è nato in un pigro pomeriggio di ozio. Disteso sul divano di casa, la mia vecchia casa, non riuscivo a distogliere lo sguardo dalla dozzinale riproduzione del dipinto Golconda di Magritte. Perchè quegli uomini precipitavano (o salivano o fluttuavano) dal cielo? Quel giorno nacque Tre Uomini. Per cercare di rispondere a domande che non hanno risposte.

golconda

Renè Magritte-Golconda (1953)

Tre uomini piovuti dal cielo. Tre uomini distesi a terra perfettamente allineati. Indossano abito nero e camicia bianca. Nessun segno della caduta sui loro corpi. Cristallizzati come in un sonno eterno. Nessuna espressione sul loro volto se non quella di un’innaturale quiete.”
Questo avvenimento misterioso irrompe nella vita di quattro amici partiti per un breve week-end  di relax in mezzo alla natura e cambierà per sempre il destino delle loro vite (e dell’umanità intera).
Chi sono queste tre misteriose presenze? Cosa hanno in serbo per l’umanità? Si può credere alle parole del primo uomo che svegliandosi afferma di essere Dio?
Questo libro è un viaggio alla ricerca di un significato, tra corpi pietrificati, domande senza risposta, visioni premonitrici e un destino che fatica a rivelarsi. Attraverso il viaggio si scopre la desolazione del mondo, il senso dell’amicizia, l’importanza dell’amore che solo può sopperire al vuoto di senso dilagante.
È soprattutto un viaggio interiore del protagonista. La durezza del mondo esterno è specchio di un’anima lacerata da molte ferite. Le statue di pietra che popolano il nuovo mondo sono i fantasmi che popolano la sua mente.
Fino alla rivelazione finale. Quando il destino sembra compiersi. Suggerendo che ciò che sembra non sempre è.

Per tutte le novità e le curiosità sul libro cliccate “mi piace” sulla pagina ufficiale. Accedete tramite il link sottostante.

https://www.facebook.com/pages/Tre-uomini/426008090872317?ref_type=bookmark

 

Ego Scriptor – a scuola dallo scrittore

Le scuole di scrittura ormai spopolano e non sempre sanno mantengono le promesse fatte.
L’editore Guaraldi, con la sua innovativa idea di “Books & Breakfast”, non propone la solita “lezione di stile” dello scrittore affermato. L’idea è piuttosto quella di una conversazione, un’esperienza di scambio da cui tutti usciranno arricchiti nella mente, ma anche nel corpo. La suggestiva location infatti si trova tra i colli di Covignano da cui si può godere la vista del mare sotto l’ombra degli ulivi. Il faccia a faccia con i nostri maestri si terrà durante scambi frontali oppure direttamente a cena, accompagnati da un calice di vino.

E non solo. Per chi ha un libro nascosto nel cassetto,  è l’occasione giusta per tirarlo fuori e lavorarci con esperti del settore (l’editore Guaraldi e i suoi collaboratori) e, perché no?, intraprendere la strada per la pubblicazione.
Per i giovani squattrinati nessun problema: la Casa dell’Editore offre 5 borse di studio a ragazzi fra i 16 e i 25 anni che, inviando un loro racconto, dimostreranno di avere la stoffa giusta.

Questi gli appuntamenti:

20-22 giugno: Roberto Barbolini, eccellente giornalista culturale per il Giornale e Panorama, autore di diversi libri tra cui Piccola città bastardo posto (1998), Uomini di cenere (2006) e L’uovo di colombo (2014), sarà l’invitato speciale che intratterrà i suoi ospiti sul tema “La carne”, indagando i meccanismi del genere gastronomico, ovvero, la carne intesa come prelibatezza erotico-culinaria.

27-29 giugno: Piero Meldini, acclamato autore di romanzi come L’avvocata delle vertigini (1994), L’antidoto della malinconia (1996) e La Falce dell’ultimo quarto (2004), sarà il mentore che condurrà gli ospiti alla scoperta dell’intima relazione tra narrazione e memoria del passato. Questo week-end è intitolato infatti “La Storia”.

4-6 luglio: Guido Conti si è rivelato al grande pubblico con il suo romanzo Il coccodrillo sull’altare (1998) che fece incetta di tutti i premi letterari possibili. Altri romanzi sono Le mille bocche della nostra sete (2010) e Il grande fiume Po: una storia da raccontare (2012). Guido Conti, nel week-end dal tema “Lo StraPaese”, insegnerà ai nostri ospiti a guardare dentro la serratura dei nostri tic, delle nostre immancabili voglie, a spiare la vita – magica e frustrante – del nostro paese.

11-13 luglio: Davide Brullo è romanziere, poeta e critico letterario per Libero e Il Giornale. Con Guaraldi ha pubblicato nel 2014 il primo romanzo sulla figura inquieta di Benedetto XVI, Rinuncio. In quest’ultimo appuntamento, denominato “Altri Mondi”, Davide Brullo condurrà i nostri ospiti alla scoperta del viaggio, dai viaggi nel cosmo all’epopea del colonialismo, dalle avventure “oltremondane” alle peripezie oltreoceaniche, suggerendo che la letteratura è sempre una ricerca dell’altro mondo.

Per informazioni e prenotazioni
Mario Guaraldi 328 7864798
Alice Metulini  340 4152496

 

 

© 2017 Guaraldi.LAB

Theme by Anders NorenUp ↑

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com